lunedì 16 giugno 2014

Anteprima: Vision di Angela C. Ryan

Anteprima


Vision di Angela C. Ryan, meraviglioso Selfpub Italiano!


La scheda del libro:

Titolo: Vision
Autore: Angela C. Ryan
Serie: Star Heroes Chronicles #1
Editore: Selfpublished
Trama: Dopo aver scoperto di essere in grado di prevedere il futuro grazie al suo DNA ibrido, Abby Allen deve fare i conti con una delle peggiori visioni che le capita di avere: quella che le svela la morte di Kevan, l’alieno di cui è innamorata, il suo personale Superman, che a quanto pare sacrificherà la sua vita per salvare quella di lei. Sceglie quindi di stargli lontana, ma più lei si allontana, più Kevan le si avvicina, conscio ormai di non poter più fare a meno della “colorata” presenza di Abby. Riuscirà la ragazza a tenere fede ai suoi propositi, o le lusinghe dell’alieno avranno la meglio sulla sua volontà?
Nel frattempo, la lotta contro i Niviuxiani, la razza aliena a cui appartiene Kevan, prosegue senza esclusione di colpi. Abby, Kevan, Dakota, compagna d’armi di Kevan, e Jay, l’Ibrido in grado di generare il fuoco, intraprendono un viaggio che dovrebbe portarli al sicuro. Ma le cose non andranno come previsto, perché si sa, il futuro riserva sempre delle sorprese. I ragazzi si ritroveranno al punto di partenza e l’incubo della cattura si abbatte di nuovo sulle loro vite. Abby e Kevan dovranno perciò incontrare il triste epilogo che è stato scritto per loro, o forse il futuro può essere ingannato?
Dopo Hunted, primo libro della serie Star Heroes Chronicles, Vision svela e conclude le vicende che vedono protagonisti i due ragazzi, e ci dirà finalmente qual è il destino che li aspetta.
«Fammi vedere come si vive» mi sussurra Kevan nel silenzio del faro, baciandomi la sommità del capo. «Fammi vedere come si fa a essere felici. E liberi.»


Anteprima particolare e unica per un libro che non vedo l'ora di leggere, un libro di una persona speciale che in poco tempo ha riempito le miei giornate con le sue passioni e con gli estratti accattivanti e meravigliosi di Vision secondo libro della saga Urban Fantasy Paranormal della Star Heroes Chronicles.

Qui è doveroso una mia dichiarazione, perchè è da tempo che mi frulla in testa: ho amato con tutta me stessa Hunted, il primo libro della serie, ma nonostante tutto ho letto il libro in un periodo non troppo felice e mi dispiace, mi dispiace così tanto aver giudicato nella recensione il libro troppo duramente, ma sappiate che Hunted non ha nulla da che invidiare alle migliaia di libri editi dalle grandi case editrici perchè Angela C. Ryan è un gioiello nel panorama Italiano del selfpublishing.

Qui la mia recensione di Hunted, positiva certo, ma troppo dura.

Ecco qui un divertentissimo fancast/dreamcast che ho realizzato ispirandomi al libro più alcune delle citazioni di Vision che più mi hanno colpito ed emozionato durante l'attesa, frasi che la dolce Angela ci ha regalato sulla sua pagina Facebook qui.

Spoiler per chi non ha letto Hunted

Abby, la nostra protagonista


Il mio nome è Abby Allen e sono un Ibrido.
Mi rendo conto che la maggior parte di voi non ha bene idea di cosa sia un Ibrido. Qualche tempo fa non avrei saputo dirvelo nemmeno io. A pensarci bene non saprei farlo nemmeno adesso. So solo che si tratta di un incrocio fra due specie con caratteristiche affini eppure differenti. Pensate a un cane e un gatto insieme: ne verrebbe fuori un catto o un gane. Oppure pensate a un incrocio – molto sfortunato – tra un ippopotamo e un cavallo: salterebbe fuori un ippovallo, una razza animale piuttosto complicata, soprattutto nell’aspetto.
Ecco, io sono un ippovallo, anche se non bruco l’erba e non mi rotolo nel fango, e sono decisamente meno puzzolente, il che gioca a favore dei miei rapporti sociali, e, a proposito di questo…
No! Non parlerò ora delle mie sventurate vicende amorose, quelle meritano uno spazio a parte.
Intanto proverò a spiegarvi come sono andate le cose fino a qui e proverò a farlo nel più breve tempo possibile, anche se, chi mi conosce, sa bene che non ho il dono della sintesi.


Kevan


Le guance rosse, gli occhi lucidi, la bocca leggermente aperta, lo sguardo fisso su di me. Mi veniva da ridere a guardarla. I suoi piedi si torcevano l’uno sull’altro per una tensione che si avvertiva tutta dai suoi movimenti. E poi quel piccolo incidente. Lei che sbatteva il mento e il naso sul banco, con una conseguente epistassi. L’istinto sarebbe stato subito quello di porgerle aiuto, ma dovevo comportarmi come si sarebbe comportato qualunque altro ragazzo in una situazione come quella e cioè, restare completamente indifferente. Ma se lo fui nelle azioni, non rimasi indifferente nelle emozioni. Quell’episodio impresse Abby, se non nel cuore, almeno nella mente.
Una che entra nella tua vita in questo modo, non può che lasciare il segno.
E ha continuato a farlo, giorno dopo giorno. Non in punta di piedi, ma in modo rumoroso e confuso, stordendomi completamente, risucchiandomi in un vortice di parole, colori, emozioni che prima non avevo mai visto e provato, fino a rendermi totalmente dipendente da esse.
Non riesco più a farne a meno. Sento come se mi mancasse l’aria quando la sua voce non mi sfiora le orecchie, come se perdessi presa sul suolo e fossi sempre sul punto di cadere. È qui, ce l’ho intorno, eppure mi manca.


Dakota


«A che pensi con quell’aria così assorta?» mi chiede all’improvviso l’Ibrido. Ha la solita aria scanzonata. Procede senza guardarmi, con le mani ficcate nelle tasche dei jeans. La camminata ciondolante, come se non avesse voglia di muovere un passo, e la giacca nera tenuta con finta nonchalance su una spalla. La felpa rossa è logora ormai, il cappuccio strappato.
«A niente» rispondo risoluta.
«Bugiarda» mi contraddice. 
«Visto che sei così sicuro che stia mentendo… sentiamo, a cosa starei pensando?»
«Al sesso.» Questa volta si volta a guardarmi. Il sorrisetto ironico che ha sulle labbra è il chiaro avviso che mi sta prendendo in giro. O forse no. Come sempre, decido di non stare al suo gioco.
«Tu sei fuori.»
«Ci sono altissime probabilità che sia così, ma so per certo che stai pensando a quello.»
«Come fai a saperlo?»
«Tranquilla, io non so leggere la mente. La mia è solo una deduzione logica, Sherlock. Ci sto pensando anche io. Poco fa c’erano una valanga di ormoni che svolazzavano nell’aria, non li hai avvertiti?»
«Dovrei avere un radar cogli ormoni svolazzanti?»
«E che ne so? Sei tu l’aliena.»
«Perché ti sto ancora ascoltando?»
«Perché mi trovi più interessante di qualunque altro.»
Lo guardo come se avesse detto la cazzata del secolo. In effetti l’ha detta, ma non dovrei stupirmi affatto. Si tratta di Jay. L’unico che ritiene di essere superiore a chiunque: alieno, ibrido, umano.
«Ti troverei più interessante come salma.»
Jay scoppia a ridere. Una risata viva, libera, di quelle che in certi libri descrivono con aggettivi come: argentina. È così contagiosa che per un secondo… no, una frazione di secondo, scappa da ridere anche a me.

Jay


Jay mi sta mostrando un lato di sé che davvero non credevo esistesse. Dopotutto ha un cuore questo bastardo, più di quanto ne abbia mai avuto io. Per un istante rabbrividisco, non lo so se per il freddo che all’improvviso sembra essere calato in questo stretto corridoio, o per il fatto di trovarmi davanti una persona così particolare e ombrosa, ma nonostante tutto, aperta in maniera sorprendente. Non si vergogna di quello che prova, e lo palesa come se ne fosse orgoglioso. Mi stringo nelle braccia e sospiro.
«Hai freddo?» mi chiede.
Annuisco impercettibilmente.
«La prossima volta mettiti una giacca, stupido passerotto. Non penserai che ti scaldi io, vero?»
Ritiro tutti i miei pensieri. È uno stronzo. Punto.
«Fottiti, piromane.»
«Più tardi, forse, se ne avrò voglia. Mi aspetta un lungo cinque contro uno per allentare la tensione.»
«Tu e il tuo schifoso cinque contro uno! Sei un porco! »
«È vero, ma non ho mai ricevuto lamentele finora. Chiedi in giro.» 
Richiude la porta con pesanti chiavistelli e con passi affrettati si allontana risalendo le scale due a due. Senza dire una parola.
Un grugnito di protesta mi sale alla gola, sbatto i pugni all’indietro contro il muro e mi ci appoggio con le spalle, sospirando. Lo odio questo tizio, lo odio davvero con tutta me stessa.


Vision sarà disponibile sulle piattaforme Online di Amazon e Kobo dal 3 Luglio, ma non è detto che Angela ci sorprenda e decida di pubblicare il libro prima!

In foto Adelaide Kane, Douglas Booth, Theresa Palmer e Colton Haynes.


- A presto Susi

14 commenti:

  1. Ok, ora ho bisogno di aria....e di Vision!!!!! Non vedo l'ora che sia il 3 giugno per leggerlo insieme. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora Liz! Preparati a s leri infiniti su WA!

      Elimina
  2. Okay, solo io appena ho visto Colton Haynes ho sclerato? E la cover è meravigliosa! Io purtroppo non ho letto il primo, ma vedrò di rimediare presto :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi leggerlo subitissimo! Non te ne pentirai! Jay (Colton) è uno dei miei personaggi preferiti!

      Elimina
  3. Cara Susi, grazie per questa bellissima anteprima, così originale e davvero ben fatta! Sei stata eccezionale e mi hai fatto un regalo che ho davvero apprezzato! *_*
    Aggiungo infine, che per quanto mi riguarda, ho apprezzato tantissimo la tua recensione su Hunted!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *__* mi rendi felicissima! Volevo fare qualcosa di speciale perché te lo meriti davvero! Inoltre aspetto Vision con un ansia! Non vedo l'ora di leggerlo *__*

      Elimina
  4. devo assolutmanete leggerlo..*________*

    RispondiElimina
  5. lunga vita agli ippovalli U_U ( e brava susi, è un'anteprima degna di Hunted :) )

    RispondiElimina
  6. Colton, Colton *____* Ok, aggiunto il primo volume alla mia WL :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colton fa stragi di cuori e anche Jay te lo assicuro!

      Elimina
  7. "Hunted" è stata la mia ultima lettura del 2013 e con questa ho chiuso davvero l'anno in bellezza =D Mi è piaciuto tantissimo! Finalmente manca pochissimo all'uscita di "Vision", non vedo l'ora di tuffarmici dentro!!! XD
    ps. che carina la nuova grafica! Mi piace moltissimo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stata anche la mia ultima del 2013! Che coincidenza :)
      Grazie! !! La amo <3

      Elimina

I vostri commenti sono l'anima del blog