domenica 25 gennaio 2015

Recensione: All Broke Down di Cora Carmack

Nuova recensione!
 
Titolo: All Broke Down
Autore: Cora Carmack
Serie: Rusk University #2
Editore: Inedito in Italia
Trama: Dylan lotta per le cause perse. Forse perché una volta lo era.

Problemi ambientali, diritti civili, società corrotte, e politica a voi la scelta, molto probabilmente è stata presente in una protesta. Quando la sua ultima causa la porta a passare la notte in stazione di polizia incontra Silas Moore. Lui è dentro per un tipo diverso di lotta. E anche se è arrogante ed esasperante non riesce ad non essere affascinata da lui. Un'altra causa persa.

Il Football e i problemi sono le sole cose che vengono naturali a Silas. E sono i problemi che lo portano in stazione di polizia accanto alla brava Dylan. Ha già incontrato ragazze come lei, che vogliano risolvere i suoi problemi, disperate nel curare i danni e trasformarlo nel loro fidanzato ideale. Ma lui non pensa di avere dei problemi, e di certo non ha bisogno di una ragazza che tenti di cambiarlo. Finché, appunto, la sua rabbia e le decisioni affrettate minacciano la sola cosa a cui tiene: il suo posto nella squadra di football della Rusk University.
Dylan potrebbe essere la ragazza giusta per aiutarlo.

Perché Silas Moore ha bisogno di qualcuno che lo aiuti nonostante tutto.


La mia recensione

Voto: 4 Stelle

Avete mai passato la notte a leggere perché non riuscivate a staccarvi dal libro? Così capita che i pochi capitoli primi di andare a dormire diventa la lettura di un libro intero.

Non credo di aver fatto mistero di come ultimamente non riesca a concentrarmi sulle letture da fare, e per questo dopo una settimana dove non sono riuscita a concludere nulla ho deciso di prendere in mano un romanzo di un'autrice che adoro e di cui ero sicura che non mi avrebbe deluso. In questo modo ho recuperato uno dei tanti libri del 2014 che avevo in programma di leggere e che invece avevo messo da parte.

Adoro la Carmack, è una delle autrici New Adult che non mi delude perché sa fondere le tematiche romance che adoro, l'amore, i litigi e varie, a delle tematiche vere e profonde che portano alla luce personaggi ben caratterizzati e che vivono sulla carta.

All Broke Down è il secondo libro companion della serie Rusk University, trilogia di romanzi standalone a tema sportivo.

Sarà perché sono un'eterna indecisa, sarà perché i Gemelli custodiscono più sogni di quanto un cassetto normale possa contenere, ma la mia vita è ricca, strapiena di interessi: adoro la lettura sopra ogni altra cosa perché ti lascia pensare e io sono davvero una persona che pensa tantissimo e i libri mi danno modo di sfogarmi liberamente senza opprimere chi mi circonda; adoro il cinema, perché trovo sia la forma d'arte moderna che più caratterizza la nostra era; adoro lo sport perché l'ho sempre praticato e perché se avessi avuto le potenzialità e la costanza necessaria mi sarebbe piaciuto gareggiare a livello professionale; e poi ci sono tantissime altre cose che adoro, come fare shopping, cucinare, i miei gatti ma non divaghiamo, vi dico questo per farvi capire che la Carmack riesce ad unire con i suoi libri più mondi della mia vita e per questo leggere i suoi libri mi rilassa, mi rallegra come solo pochi sanno fare.

All Broke Down è la storia di Silas, un ragazzo che grazie allo sport è sfuggito ad una vita che lo avrebbe condannato alla miseria. Un ragazzo forte e determinato che si lascia condizionare però dal suo passato, dalla sua vecchia vita ed ha paura che questa possa continuare a bussare e che prima o poi farà qualcosa che possa mettere a rischio la sua carriera sportiva.
Entra in gioco Dylan, una ragazza perfetta, con la perfetta famiglia, la perfetta vita e con il futuro programmato in tutti i dettagli, peccato che Dylan non sia più così sicura che la sua vita sia come la desidera.
Dylan e Silas sono due persone dal passato difficile e che cercano nei migliori dei modi di andare avanti nel solo modo che conoscono, l'uno sfogando la sua rabbia e l'altra a far quello che gli altri si aspettano da lei. Insieme, man a mano si sforzano a migliorare e conoscendosi la loro amicizia diventata poco a poco qualcosa di più: un rapporto dove ognuno dei due da all'altro un sostegno e un appoggio, la carica per affrontare ogni giorno nel migliore dei modi e la forza di credere nelle proprie scelte.

La trama è organizzata perfettamente: sono ben calibrate le parti relative al romance, allo sport, e ai vari temi che si affrontano nella storia.

All Broke Down si concentra sulla ricerca della propria strada, ma soprattutto sulla ricerca di se stessi. I protagonisti sono portati a fare delle scelte che cambieranno per sempre le loro vite, in meglio, ma come si può ben capire non tutto è privo di equivoci e la strada per Silas e Dylan è in salita: ostacoli nuovi e passati si frapporranno tra loro e solo la sincerità riuscirà a riunirli.

La scena sentimentale, trattandosi questo di un NA, rappresenta la parte principale delle storia, e All Broke Down è ricco di quei baci per cui è diventata famosa la Carmack: sprizzano romanticismo e passione da tutti i pori, in più le scene un po' più hot sono talmente gestite bene che non risultano per nulla volgari ma che al contrario ti scaldano il cuore.

Una richiamo speciale va all'autrice per aver trattato con estrema delicatezza e attenzione un tema importante ed estremamente vivo oggigiorno come quello della violenza sulle donne, un tema che non sempre viene condannato. Vivido è il ricordo di quella studentessa americana che violentata nel campus della scuola ha portato con se durante le lezioni il materasso su cui si è sviluppata la violenza di fronte al mutismo del college.

Devo essere sincera e dire che alcuni tratti del libro non mi hanno convinto in pieno: avrei preferito che Silas affrontasse di petto il suo passato e non lasciarselo alle spalle e che Dylan avesse difeso la sua relazione con Silas in modo più aperto con i suoi genitori.

Il libro termina con un epilogo flash forward che vede le vite di Silas e Dylan a una settimana di distanza e più pronti che mai a proseguire nella loro via insieme.

Ancora una volta ci sono dei particolari del libro della Carmack che ho sentito miei: ho adorato come in tutta la lunghezza del libro si sia difeso il concetto che la persona è il risultato delle proprie scelte e non di quello che gli altri si aspettano da lei, di come la vita delle persone viene condizionata dall'ambiente in cui vive solo in minima parte perché le scelte, le proprie decisioni sono quelle a determinare le nostre vite.

Inutile parlarvi dello stile della Carmack: lineare, veloce e leggero, che si leggere come un bicchier d'acqua ma non per questo privo di significato e profondo nei temi trattati, che unisce umorismo sottile ad eventi più catartici e intensi ma che riesce ad elaborare tutto in maniera sopraffina in un risultato ottimo.

4 Stelle



- A presto Susi



2 commenti:

  1. non avevo mai sentito parlare di questa autrice comunque l'header è davvero carino *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Header realizzato da Catnip Design :)

      Elimina

I vostri commenti sono l'anima del blog