venerdì 19 giugno 2015

4° Tappa BlogTour "Manhattan Beach" di Raquel Villaamil: Intervista all'autrice


Buongiorno a tutti followers, e buon lunedì!
E' con immenso piacere che oggi ospito la quarta tappa del BlogTour dedicato a Manhattan Beach di Raquel Villaamil, un'iniziativa promossa dalla Libro Aperto International Publishing che, oltre a me, coinvolge i blog Ragazza in Rosso, Voglio essere sommersa dai Libri, Il Cibo della Mente, Stelle Nell'Iperuranio, Biancaneve Critica, Chronicles of a Bookaholic e Leggendo Romance.


Di seguito troverete il calendario e le date delle tappe precedenti e successive. Vi invito a seguirle e, se volete, a commentarle, perché alla fine del BlogTour potrete vincere una copia del romanzo con segnalibro coordinato :)


Ed ecco una breve presentazione del romanzo:


 UNA STUDENTESSA UNIVERSITARIA
UN ATTORE DEL CINEMA
SEDICI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE

«Tutto sembrava diverso nella finalmente soleggiata California.
 Tutto sembrava possibile.»

INFORMAZIONI

Titolo: Manhattan Beach
Autore: Raquel Villaamil
Editore: Libro Aperto International Publishing
 Data di uscita: 30 Marzo 2015
Genere: Romantic Comedy
Grafica: Catnip Design
Pagine: 308
ISBN: 9781910442289
Link acquisto Amazon
Link acquisto Mondadori
Link acquisto sito CE

TRAMA
Miriam ha appena lasciato la Spagna per trasferirsi a Los Angeles, dove frequenterà un master universitario della durata di nove mesi. È una ragazza semplice e ottimista, decisa a raggiungere i suoi obiettivi e a non lasciarsi distrarre da niente e da nessuno.
Sean è un attore che da qualche tempo fatica a trovare un buon ruolo da interpretare. Un uomo all’apparenza schivo, misterioso e affascinante, con un passato disastroso alle spalle che non riesce a dimenticare.

L’incontro tra i due catapulterà Miriam nel mondo di Hollywood, tra realtà e finzione, dove tutto sembra risplendere ma dove nulla è mai come sembra.
La sua vita verrà sconvolta da questo nuovo ambiente di cui non riesce a capire i meccanismi e da una serie di vicende che la porteranno a intraprendere un viaggio inaspettato tra la California, New York e Venezia, tra colpi di scena, umorismo e nuovi sentimenti.



RECENSIONE
Manhattan Beach è per eccellenza quella che si definisce una lettura da spiaggia: divertente, intrigante, leggera e con quel pizzico di romanticismo che noi romantiche non possiamo che amare.

La protagonista è Miriam, una ragazza spagnola che è partita alla volta di LA per frequentare un prestigioso master di architettura. È una ragazza semplice, senza troppe pretese che è venuta in america per lavorare duro e per iniziare una nuova vita, un nuovo capito della sua vita senza pensare al passato ma solo guardando al futuro. Tra tutto quella che si sarebbe aspettata non aveva mai preso in considerazione l'idea di trovarsi un ragazzo americano, ma più sembra che il caso li faccia incontrare e più lei si sente attratta da lui non solo perché indubbiamente un bell'uomo ma perché c'è molto di più oltre l'uomo schivo che sembra allontanarsi sul più bello dei loro appuntamenti.

Abbiamo Sean, attore, musicista a tempo perso e strano corteggiatore che farà letteralmente girar la testa a Miriam. Bello, simpatico e misterioso, con più di qualche scheletro nell'armadio che tien ben custodito.

Come tutte le commedie romantiche la storia tra i due protagonisti è il fulcro su cui ruota l'intera storia ma l'autrice è riuscita nel difficile compito di rivestire la storia di una cornice narrativa ricca e variegata che ci presenta varie subordinate: dalla storia accademica di Miriam al difficle rapporto col Negativo, uno dei personaggi che più ho amato in questo libro, misterioso, altezzoso ma dall'indubbio cuore d'oro, la nuova vita californiana di Miriam ricca di amicizie stravaganti e uniche e il forte legame d'amicizia che si instaura tra le due coinquiline e la storia più importante di tutte Miriam che finalment prende coscienza di se stessa, di ciò che vuole e di come ottonerlo rimanendo nel contempo fedele a se stessa.

Un libro ricco di dettagli dei fantastici luoghi visitati dalla protagonista, certe volte un po' troppi ma permettono al lettore di vivere la storia come se fosse presente al fianco di Miriam.
Abbiamo la caratteristica California dei divi di Hollywood, le spiaggie assolate e i locali alla moda, Colorado con il suo Gran Canyon e la magica e sugestiva New York del periodo Natalizio, senza dimenticare la fugace visita a Venezia durante il rinominato Festival del Cinema.

Manhattan Beach è una storia ricca di temi se un po' si mascherano dietro il tipico format della Commedia romantica: Miriam si evolve, cresce e impara sulla sua pelle cosa sia davvero vivere e lasciarsi andare. Scoprirà cos'è l'amore, avere il cuore spezzato, vivere i suoi sogni e farsi nuove amicizie, sincere, senza peli sulla lingua  e che le facciano capire cosa la circonda e le opportunità che non può lasciarsi sfuggire.

Un romanzo ricco di personaggi secondari divertenti, solari e che sono impossibili da non amre, una storia romantica che ci farà battere il cuore come la prima cotta e un alone di mistero e paranormale che renderà la storia più magica del necessario.

Il libro è caratterizzato da uno stile fresco e giovanile che permette al lettore di divorare la storia nel più breve tempo possibile, e da una magnifica colonna sonora che caratterizza e scandisce alla perfezione ogni passaggio da un capito all'altro e che descrive permfettamente i momenti più salienti della storia.

Un bellissimo libro romantico che è capace di far divertire il lettore anche nelle più afose giornate estive.

3,5 Stelle

INTERVISTA ALL'AUTRICE RAQUEL VILLAAMIL



  • Présentate con pocas palabras. (Presentati con poche parole.)  
Aunque soy arquitecto, ahora me dedico a escribir guiones de video-juegos, algo que me encanta. Soy mamá de dos pequeños a los que no leeré la novela hasta que tengan 18 años. Me gusta muchísimo leer, escribir (por supuesto) y la música.

Anche se sono un architetto ora mi dedico a scrivere sceneggiature di video giochi, una cosa che mi piace molto. Sono mamma di due bambini ai quali non leggerò il romanzo fin quando non avranno 18 anni. Mi piace moltissimo leggere, scrivere (ovviamente) e la musica.

  • ¿ Cómo empezó su carrera de escritora?  (Com'è iniziata la sua carriera da scrittrice?)
Aunque llevo escribiendo relatos desde muy pequeña, creo que me he empezado a considerar escritora desde que el año pasado puse mi libro en Amazon y gente que no conocía comenzó a escribir críticas muy positivas sobre él. ¡No me lo podía creer!

Anche se scrivo racconti da quando ero piccola, credo di aver iniziato a prendere in considerazione la scrittura dall'anno scorso, quando inserii il mio libro su Amazon e la gente che non conoscevo cominciò a lasciare recensioni positive. Non riuscivo a crederci!

  • ¿ Es también una lectora? (È anche una lettrice?)
Me encanta leer, ahora tengo menos tiempo pero en cuanto tengo un rato y mis hijos me dejan, me lanzo a por algún libro aunque sea a escondidas.

Mi piace leggere, ora ho meno tempo ma quando ne ho un po' di più, e i miei figli me lo permettono, mi lancio su qualsiasi libro, anche se lo faccio di nascosto. 

  • ¿ Cúales son tus autores y libros favoridos? (Quali sono i suoi autori e libri preferiti?)
Muchísimos. Entre mis libros favoritos están: ‘Los Pilares de la Tierra’ de Ken Follet, ‘La sombra del viento’ de Carlos Ruiz Zafón y ‘El nombre de la Rosa’ de Umberto Eco.

Moltissimi. Tra i miei libri preferiti ci sono: I pilastri della Terra di Ken Follet, L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafón e Il nome della rosa di Umberto Eco.

  • ¿ Cómo nació la historia de “Manhattan Beach”? (Comè nata a storia di “Manhattan Beach”?)
Parece una tontería pero comenzó como un sueño. Me desperté después de haber soñado la trama principal y me lancé a por un papel y un bolígrafo. Después ya no pude parar.

Sembra una sciocchezza ma è iniziata a partire da un sogno. Mi svegliai dopo aver sognato la trama principale e mi lanciai su un foglio di carta e una penna. Dopo non mi potei più fermare.

  • ¿Cómo nació el personajes de Miriam? (Com'è nato il personaggio di miriam?)
Ángeles pero como no pude, creé a un personaje en mi lugar. Tiene algo de mí y un pellizco de gente que conozco. Y a mi hija le puse el mismo nombre.

A me sarebbe piaciuto partecipare ad un Master in Architettura a Los Angeles, ma siccome non potevo, ho creato un personaggio che potesse prendere il mio posto. Ha qualcosa di me e un pizzico di persone che conosco. E ho dato a mia figlia lo stesso nome.

  • ¿Piense que la relación entre Miriam y Sandra ha ayudado Miriam a ser más espontánea o sea ser sí misma? (Pensa che la relazione tra Miriam e Sandra abbia aiutato Miriam a essere più spontania ovvero più se stessa?)
Yo creo que sí, Sandra le da vida al personaje de Miriam, ya que se burla de ella, le da consejos tontos... Aunque parezca que no tienen mucho en común en realidad yo creo que se quieren mucho.

Credo di sì, Sandra rende vivo il personaggio di Miriam, la prende in giro, le dà consigli... anche se non hanno molto in comune credo che le voglia molto bene. 

  • ¿Piense que Sean ha ayudado Miriam a comprender qué quiere por su futuro? (Pensi che Sean abbia aiutato Miriam a capire cosa volere per il suo futuro?)
 Miriam ayuda a Sean a ver el mundo desde otra perspectiva más positiva y Sean le da cierta confianza en sí misma.

Miriam aiuta Sean a vedere il mondo da una prospettiva più positiva, e Sean la aiuta ad aver più fiducia in se stessa.

  • En el libro encontramos varios lugares de España y algunas ciudad como Los Angeles, Nueva York y Venecia. ¿Visitó personalmente estas ciudades o fue fructo de uno estudio detallado? (Nel libro sono menzionati varie città Spagnole e alcune città come Los Angeles, New York e Venenzia. Ha visitato personalmente queste città o è frutto di uno studio approfondito?)
 Lo único que no conozco es Los Ángeles. El resto, Nueva York y Venecia son unas de mis ciudades favoritas. Para meterme en los Ángeles me leí varias guías, vi documentales y paseé por las calles gracias a Internet.

L'unica città che non conosco è Los Angeles. Il resto, New York e Venezia, sono alcune delle mie città preferite. Per immergermi in Los Angeles ho letto diverse guide, ho visto documentari e ho attraversato le strade grazie ad internet.

  • “Manhattan Beach” esconde bajo la aparencia de una novela romantica una novela de formación. ¿Su intención fue esta desde el primer momento? (“Manhattan Beach” nasconde dietro l'aspetto di una commedia romantica un romanzo di formazione. È stata sua intenzione fin dall'inizio?)
La verdad es nunca quise hacer una novela romántica, sólo contar un sueño y convertirlo en una historia alegre y divertida sobre una estudiante y sus problemas en un lugar nuevo.

La verità è che non ho mai voluto scrivere un commedia romantica, solo raccontare un sogno e convertirlo in una storia allegra e divertente su una studentessa e i suoi problemi in un nuova città.

  • ¿De dónde viene la idea de dividir la historia en dos libros? (Com'è nata l'idea di dividere la storia in due libri?)
La historia en principio era sólo un libro pero al terminarla me quedé con ganas de seguir. Mucha gente me animó a continuar así que salió la segunda.

La storia all'inizio era solo un libro, ma dopo averla conclusa mi è rimasta la voglia di continuare. Molte persone mi hanno incoraggiato a farlo e così è nato il seguito.

  • ¿Puede contarnos de antemano algo de “El año perfecto”? (Può raccontarci qualcosa in anteprima di “El año perfecto – Manhattan Beach 2”)
“El Año Perfecto” sigue la misma línea de historia pero hay nuevos personajes y situaciones. No debería decirlo pero hay que prepararse hasta para un posible asesino.

El  Año Perfecto segue la stessa storia, ma ci sono nuovi personaggi e situazioni. Non dovrei dirlo ma bisogna prepararsi per un possibile assassinio.

  • Lo más atractivo del libro, sin duda, es la presencia del mundo de Hollywood.
    ¿Qué piense de Hollywood y de sus estrellas?
      (La parte più accattivante del libro senza dubbio è la presenza del mondo di Hollywood. Cosa pensa di Hollywood e delle sue stelle?)
No es un mundo en el que me gustaría vivir. Desde fuera parece muy bonito pero desde dentro debe de ser muy duro.

Non è un mondo nel quale mi piacerebbe vivere. Dal fuori sembra tutto perfetto, ma dal di dentro deve essere molto difficile.

  • ¿Qué tiene Sean en común con este mundo? ¿ En qué es diferiente? (Cosa ha Sean in comene con questo mondo e cosa lo distingue?)
Creo que él quiere ser una persona normal. Por eso le gusta que Miriam le trate como tal pero a la misma vez no puede evitar ser famoso.

Credo che Sean voglia essere una persona normale. Per questo le piace che Miriam lo tratti come tale, ma allo stesso tempo non può evitare di essere famoso.

REGOLE PER PARTECIPARE AL GIVEAWAY FINALE

Questo è un riassunto delle regole, potete utilizzare il form Rafflecopter che abbiamo preparato per voi e che trovate subito dopo:

- Segui i blog che partecipano al blogtour (obbligatorio) + 3 punti
- Diventa fan delle pagine facebook di Manhattan Beach e Libro Aperto International Publishing (obbligatorio) + 3 punti
- Commenta almeno 2 tappe su 8 (obbligatorio) + 2 punti
- Condividi l'evento su facebook (obbligatorio) + 2 punti

- Condividi il BT su twitter (facoltativo) + 1 punto
- 5° TAPPA DEL BT: Raccontaci del tuo primo incontro imbarazzante... (facoltativo) + 3 punti
- 6° TAPPA DEL BT: Quali sono gli obiettivi che ti proponi di raggiungere quando parti per un viaggio? (facoltativo) + 3 punti

a Rafflecopter giveaway

Il BT terminerà il giorno 3 Luglio, il 5 luglio sarà estratto il vincitore.

 - A presto Susi

2 commenti:

  1. Bella intervista! :D Non vedo l'ora di mettere le mani su questo libro ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie mille!! It's great!! Lots of love, Raquel

    RispondiElimina

I vostri commenti sono l'anima del blog