mercoledì 27 gennaio 2016

Recensione: Vento, Lanica - Il Regno delle Gilde di Viola Desiati

Recensione in anteprima
 
Titolo: Vento
Autore: Viola Desiati
Serie: Lanica - Il Regno delle Gilde
Editore: Self
Trama: Il Regno di Lanica è una terra amata dagli Spiriti. Nonostante la loro presenza sia scomparsa da tempi immemori, non è sparita la loro magia, che con il passare dei secoli ha impregnato la natura e gli uomini.
I loro figli prediletti vengono chiamati dalla gente maghi, persone dotate di grandi poteri alle dirette dipendenze dei regni e del concilio.
Essere un mago è fonte di orgoglio, proteggere il buon nome della propria gilda è la priorità di ognuno di loro. Lo sa bene Rinmose, novizia dei Maghi del Vento, che da anni considera la sua gilda una casa e una famiglia e insieme ai suoi amici è la prima a difenderla davanti alle altre.
Tutto quello in cui crede viene messo in dubbio durante un lavoro per conto della sua Signora, Elania.
Tehor Car’Leindros, Mago della Terra, acclamato come il più giovane sterminatore di Lanica, la costringerà a rivalutare non solo la sua forza, ma anche tutto quello che le hanno insegnato alla Gilda del Vento.
L’odio che Tehor prova per i Maghi del Vento ha radici profonde, nato da una ferita che non sarà mai sanata, ma il giovane sterminatore avrà bisogno di uno di quei maghi dagli occhi azzurri per portare avanti i suoi piani.
E mentre un antico male ritorna per riprendere in mano una sfida lanciata millenni prima, nascerà la più improbabile delle alleanze, in grado di far tremare il Cielo e la Terra.
 
 
La mia recensione

Voto: 4,5 Stelle

Quando Viola mi ha detto che avrebbe pubblicato, finalmente fatemelo dire, uno dei suoi libri come self sapevo che lo avrei amato a prescindere no perché Viola è mia amica ma perché Viola sa scrivere, scrive così bene da rendere originale e unico ogni suo pezzo.
Sono anni che speravo che arrivasse questo giorno e finalmente è qui e io sono contentissima che Viola abbia avuto il coraggio di buttarsi in questa avventura perché sono sicura sarà solo l'inizio di qualcosa di meraviglioso.

Vento è il primo libro della serie Lanica – Il regno delle Gilde, un High Fantasy, uno YA che ha come protagonista una giovane maga alle prese con rivelazioni, tranelli, ma soprattutto con la scoperta del proprio Paese, Lanica non è il regno che ha sempre creduto che fosse ed è ora il tempo per la protagonista di crescere e di affrontare le proprie responsabilità.

Rinmose è una novizia della Gilda del Vento, testarda, cocciuta ma dal cuore puro e nobile, gentile con tutti, capace di vedere il bene ovunque si giri ma soprattutto è una ragazza tenace a tal punto da non arrendersi mai anche quando le avversità sono contro di lei. Una giovane maga che dovrà crescere, prendere decisioni difficili e allontanarsi da tutto quello che le è familiare per affrontare un destino avverso tutto in nome di un patto che deve onorare a tutti i costi.

A lei si affiancano diversi personaggi ma su tutti predomina Tehor, mago della Gilda della Terra, tenebroso, oscuro e talmente potente da far tremare la terra al suo passaggio e intimorire tutti coloro che gli sono intorno. Un mago che nasconde tanti segreti, segreti per il quale darebbe la vita, la stessa vita che ha barattato per proteggere le persone che più ama al mondo. Un ragazzo forte, coraggioso, duro come la pietra ma capace di celare al suo interno delle gemme preziose, un ragazzo che nonostante non pensi due volte ad agire e prendere quello che gli è dovuto è mosso solo dal più puro dell'amore, un ragazzo dal cuore d'oro, un ragazzo che cambierà per sempre la vita della nostra protagonista portandola ad affrontare un percorso avverso e insidioso, un cammino che non avrebbe mai previsto ma per il quale farà di tutto per rendersi pronta e preparata come meglio può.

A questi protagonisti si aggiungono in infinita gamma di personaggi secondari, più o meno presenti all'interno di tutto l'arco narrativo del libro.
Ricordiamo i migliori amici della protagonista Mend e Fyrir, suoi compagni della Gilda del Vento, ragazzi leali e coraggiosi pronti a tutto per stare al fianco della loro amica; Vandrin ragazzo particolare, dal fascino e carisma innegabili, dongiovanni incallito ma nel quale Rinmose troverà un alleato prezioso ed un amico indispensabile, pronto ad alleviare le sue pene e condividere le sue speranze; a questi si aggiungono Leif, Ryon, Atreis, Mari, Cara e tanti altri ancora che aiuteranno la nostra protagonista ad avvicinarsi alla verità ed ad approcciarsi al sentiero che la condurrà ad affrontare le più temibili avventure.

Vento è un libro ad un unico PoV in prima persona, ma ogni personaggio, prima, secondari o di contorno che sia ha la sua importanza e la sua rilevanza all'interno della storia e della trama, una trama articolata e complessa che nasconde molto più di quanto non sembrerebbe.

Vento è solo il primo libro di una lunga serie ma già è possibile capire quanto sia articolato il mondo magico creato da Viola.
Siamo di fronte ad una mitologia unica e originale: ci troviamo nel più tipico dei Fantasy, un Fantasy classico per intenderci alla presenza di maghi, creature mitologiche, Gilde, re e nobili, aristocratici, guerre e così via ma tutto è rielaborato in maniera innovativa ed eccezionale dall'autrice che ogni elemento è nuovo agli occhi del lettore che di fronte ad ogni particolare non può fare che meravigliarsi.

La mitologia elaborata su basa sugli elementi, Vento, Acqua, Terra, Luce, Ombre e così via, qualsiasi persona che nasca mago verrà istruito nella Gilda di competenza e superato l'esame finale e le prove del Consiglio verrà dichiarato Mago e servire il Regno di Lanica.
La magia è la chiave portante del libro, determina i corsi e i ricorsi di ogni singolo evento che determina la storia del romanzo e Viola è stata talmente abile che ha creato qualcosa di unico utilizzando elementi comuni. La magia ha i suoi ingranaggi, la sua storia, i suoi segreti, i suoi motivi, il suo percorso, è un elemento vivo all'interno della storia, una storia che è tanto sua quanto quella dei protagonisti, La Magia è un vero personaggio da ascoltare, che ha tanto da dire quanto i protagonisti che hanno la loro voce nelle pagine.

Lo stile di Viola è lo stile degli autori YA che più amo al mondo, giovane e fresco, semplice ma profondo ricco di elementi che ti portano a riflettere ed a elaborare quello che si è letto; uno stile unico che riesce a farti diventare parte della storia dalla primissima pagina, capace di appassionarti alle vicende e ai personaggi fin da subito. Uno stile entusiasmante e avvincente che non si può far a meno di amare, uno stile che ti porta a volare tra le pagine e arrivare alla parola fine con il cuore in gola e l'ansia a mille ma soprattutto una voglia e curiosità smisurata di leggere il secondo libro della serie.

Una storia unica che nonostante sia uno YA è ricca di bei messaggi e temi importanti. Questo è un coming of age e per l'appunto riesce a convogliare diversi fattori importanti per la crescita della protagonista. Questa è la storia di una ragazzina che scoprirà cosa si cela dietro gli specchi che le hanno costruita attorno fin da quando era una bambina, una ragazzina che si affaccia nel mondo degli adulti nel più temibile dei modi, scoprendo sulla propria pelle la terribile sensazione di sconfitta e rimorso, una ragazzina che ormai ragazzina non è, una donna buttata in pasto ai leoni ma pronta ad affrontarli con gli artiglia che ha dovuto imparare ad usare.

Ho letteralmente odorato questo libro, iniziato di consuetudine prima di andare a letto e poi non mi son più fermata, in una rincorsa contro il tempo e contro le stesse pagine che non vedevo l'ora di leggere ma che non volevo finissero mi son ritrovata a leggere questo unico ed inimitabile mattone Fantasy in un giorno. Ho amato ogni singola pagina, ogni personaggio, mi sono ritrovata a fare il tifo per la protagonista, a piangere con lei e sorridere con lei, ho provato le sue paure e i suoi batticuori, ho preso coscienza dei personaggi che avrei voluto vedere insieme, quelli che adoro più di tutti e quelli che nonostante tutto hanno un posto di riguardo nel mio cuore, ho imparato ad odiarne altri, avere timori di alcuni e simpatia per altri, tutto in un crescendo di emozioni che si sono culminate con un finale appagante e con un epilogo enigmatico che ha solo accresciuto la lista di domande insolute e segreti che questa storia ha ancora da svelare.

4,5 Stelle per un romanzo che ho letteralmente adorato ma che pecca di avere un esubero di pagine che dal mio punto di vista sono superflue alla resa della storia stessa.
 
Consigliato a tutte le persone che amano i Fantasy, a quelli che adorano gli YA e alle persone che amano leggere e volare con la Fantasia.

Ora non mi rimane che chiedere da Viola ogni singolo pezzetto di informazione riguardo il seguito! Sono troppo curiosa.
 
- A presto Susi
 


6 commenti:

  1. Sembra veramente bellissimo e molto curato ! Spero proprio di riuscire a leggerlo presto ^-^

    RispondiElimina
  2. Uno dei romanzi che ho amato di più, quando Viola mi ha fatto l'onore di leggerlo in anteprima, e che rileggerò con vero trasporto come se fosse la prima volta, anche ora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco in pieno! È impossibile non ritornare a quelle pagine e perdersi, fantasticando e sognando <3

      Elimina
  3. Bellissima recensione Susi *-*
    Dovrei leggerlo anch'io appena mi libero di un paio di richieste :)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono l'anima del blog