mercoledì 11 maggio 2016

Blogtour: Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum - Intervista all'autrice

Blogtour
 
 
Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum - Intervista all'autrice
 
Sono felicissima oggi di presentarvi la mia intervista originale ad una delle autrici più chiacchierate del momento Julie Buxbaum per il blogtour promozionale del suo libro Dimmi Tre Segreti in tutte le librerie da ieri 10 Maggio per De Agostini nella collana Young Adult.
 
Libro di debutto YA per questa giovane autrice che prima si era distinta per due opere di narrativa contemporanea/chick lit che in poco meno di un mese ha scalato le classifiche dei bestseller nazionali per poi conquistare un meritatissimo posto tra i libri più venduti in hardcover YA del New York Times, e ad un solo mese dall'uscita americana abbiamo la fantastica opportunità di leggerlo in italiano!
 
 
 
Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…
 
 
Julie è stata gentilissima nel concedermi un'intervista, alcune delle più belle che abbia mai fatto!
 
 
Tell me three things I don’t know about you.
I recently taught my six year old and three year old how to make me coffee, but it turned out to be a mixed blessing, since they now fight over who gets to do it.
Don’t tell my editor, but not too long ago, I spent an entire work week binge-watching the Australian television show Dance Academy.
I’m a hopeless romantic.
 
Dimmi tre segreti.
  1. Ho di recente insegnato ai miei figli di sei e tre anni come fare il caffè, ma è diventata un'arma a doppio taglio perché ora litigano per chi deve farlo.
  2. Non lo dire al mio editore ma non troppo tempo fa ho trascorso un'intera settimana a bingeguardare la serie Australiana Dance Academy.
  3. Sono romantica senza speranza.
 
  • How did you come up with writing a YA contemporary book? Come ti sei trovata a scrivere un libro YA?
For much of my adult life, I liked to pretend that I wasn't actually a grown up. But then one day, I realized I was adulting pretty hard. I had two kids, a husband, a mortgage and a full time job as a novelist, and suddenly, I missed being sixteen. I missed that time in my life when the world was wide open and not all of my life’s questions were yet answered. So I decided to revisit being a teenager in my fiction.
 
Per la maggior parte della mia vita da adulta mi è piaciuto far finta di non essere un'adulta. Ma poi un giorno. Poi un giorno mi sono resa conta che era un adulta in piena regola. Ho avuto due bambini, un marito, un mutuo, un lavoro a tempo pieno come scrittrice, e improvvisamente mi è mancato essere una sedicenne. Mi mancava quel tempo della mia vita in cui il mondo era pieno di possibilità e no tutte le domande della mia vita avevano trovato risposta. Così ho deciso di rivivere essere un adolescente nella mia storia.
 
  • Was hard for you to switch between Adult Fiction and a YA novel? What kind of challenges you had to face writing a YA book? È stato difficle passare dal un romanzo per Adulti a un libro YA? Che tipo di sfide hai affrontato scrivendo uno YA?
Not at all. In fact, I didn’t really do anything differently while writing this book. YA readers are incredibly sophisticated, so I felt like it would be a mistake to try to dilute my writing in anyway. The only major difference is that in Tell Me Three Things my main characters are teenagers. And maybe I cursed a little less?
 
Per nulla. Infatti, non ho fatto proprio nulla di diverso mentre scrivevo questo libro. I lettori YA sono incredibilmente sofisticati, così ho percepito che sarebbe stato uno sbaglio cercare di diluire il mio stile in qualsiasi modo. La sola grande differenza è che Dimmi tre segreti è che i personaggi principali sono adolescenti. E forse ho detto meno parolacce?
 
  • Where did the idea for TMTT come from? Com'è nata l'idea per Dimmi tre segreti?
My inspiration for the book was twofold. I, too, once received an anonymous email that ended up having a profound effect on my life. Somehow, it magically arrived just when I needed it the most. And like Jessie, I also lost my mother young, and writing Tell Me Three Things was a much needed opportunity to finally look back and process some of those difficult years. Took me a long time to finally have the courage to write this book, but it turned out to be a truly cathartic experience. So the TMTT is very much about first loss, but also first love.
 
L'ispirazione per il libro è stata duplice. Anche io una volta ho ricevuto una email anonima che ha determinato un profondo effetto sulla mia vita. In qualche modo è apparsa magicamente quando en avevo più bisogno. E come Jessie ho perso mia madre da giovane e scrivere Dimmi tre segreti è stata un'ottima opportunità per guardarmi indietro e processare quegli anni difficili. Mi ci è voluto molto tempo per avere finalmente il coraggio di scrivere questo libro, ma si è dimostrata un'esperienza davvero catartica. Dimmi tre segreti è un libro sulle prime perdite, ma anche il primo amore.
 
  • TMTT main theme is the loss and the love of the protagonist Jessie. Can you tell us how this theme affect you? Il tema principale è la perdita e l'amore della protagonista Jessie. Puoi raccontarci come il tema ti coinvolga?
At some point, all of us will know what it’s like to fall in love, and what it’s like to have our hearts broken. That’s just life. It’s full of love and loss, and our greatest joys often live alongside our biggest pain, and that’s okay. And because it’s the stuff of life, I can’t help but want to explore it in my fiction.
 
Ad un certo punto tutti sapremo cosa si prova col primo amore, e cosa si prova ad avere il cuore infranto. È la vita. È ricca di amore e perdita, e le nostre più grandi gioie spesso vivono affiancate dai nostri più grandi dolori, e va bene. E perché sono cose della vita, non riesce a farci nulla e volere esplorarle nelle mie storie.
 
  • In which way Jessie reflects you as a teenager and in which way she doesn’t? In che aspetti Jassie ti assomiglia quando eri adolescente e in quali tratti è diversa da te?
I have to be honest: Jessie is so much more poised and cooler than I ever was as a teenager. She’s also tougher too. I don’t think I would have handled being dropped into a whole new family and new school with nearly as much grace as she does. And though I definitely borrowed from some of my own experiences and memories of what it felt like to be 16, my favorite part of writing her was getting to create someone so much cooler than I was, someone I had wished I had known and been more like at that age.
 
Devo essere onesta: Jessie è molto più equilibrata e pronta di quanto io non fossi da ragazza. Lei anche molto più forte. Non penso sarei stata in grado di gestire l'essere finita in una nuova famiglia e in una nuova scuola con quasi la stessa grazie con cui ci riesce lei. E anche se ho preso in prestito alcune delle mie stesse esperienze e ricordi di cosa si prova ad avere sedici anni la mia parte preferita di scrivere di lei è stata poter creare qualcuno molto più figo di quanto non lo fossi io, qualcuno che avrei sperato di conoscere e assomigliare a quell'età.
 
  • Ethan is one of the biggest character crush I ever had. How was the idea for Ethan’s character born? Ethan è una delle mie cotte letterarie più grandi di sempre. Com'è nata l'idea del personaggio di Ethan?
Yay! I don’t know. Funny enough, my main characters seem to come to me mostly fully formed. I knew who Ethan was before I sat down to write a single word. And I’ll admit I totally have a crush on him too, as I do all the boys in the book. Though not in a creepy way.
 
Yay! Non lo so. Sembra divertente, ma la maggior parte dei mie personaggi mi sono apparti per la maggior parte interamente formati. Sapevo chi fosse Ethan prima ancora di iniziare a scrivere una sola parola. E lo ammetto ho anche io una cotta per lui, così come per tutti i ragazzi del libro. Anche se non in un modo losco.
 
  • TMTT is set in an incredible social media context. Was difficult for you writing with this massive social media presence? Dimmi tre segreti è ambientato in un incredibile contesto sociale legato ai media. È stato difficile scrivere con una così massima presenza dei social media?
My only concern with using a social media context was that the technology that teenagers use to communicate seems to change pretty frequently. But I spend a lot of my life online, and keep in touch with my friends via social media, so it didn’t feel unnatural to me to incorporate it into my character’s lives.
 
La mia unica preoccupazione nel scrivere in questo contesto legato ai social media è che la tecnologia che usano i ragazzi per comunicare sembra cambiare molto frequentemente. Ma ho trascorso molta della ia vita online, e rimanere in contatto con i miei amici attraverso i social media, per questo non mi è sembrano innaturale incorporare questa caratterstica nelle vite dei miei personaggi.
 
  • Poetry have a great meaning in TMTT. How do you feel about it? Is this a common love between you and Jessie character? La poesia ha un grande significato in Dimmi tre segreti. Cosa ne pensi? È un amore che hai in comune con Jessie?
I love poetry, but I must confess I don’t read nearly enough of it. I definitely read more when I was younger. It’s funny, as a writer, you are sometimes forced to explore what your characters are interested in. Jessie likes poetry, and so I ended up doing some research about The Wasteland. In my next book, my main character is interested in quantum mechanics. That was a bit trickier.
 
Amo la pesia, ma devo confessare che non ne leggo abbastanza. Ne leggevo di più quando ero più giovane. È divertente, da scrittrice, si è portati qualche volta a esplorare gli interessi dei tuoi personaggi. A Jessie piace la poesia, e così sono finita a fare delle ricerche riguardo The Wasteland. Nel mio prossimo libro il personaggio principale è appassionato di meccanica quantistica. Quello è stato un tantino più complicato.
 
  • Are you working on a new YA novel? If Yes, can you tell us something about it? Stai lavorando ad un nuovo romanzo YA? Se sì, ce ne puoi parlare?
Yes! I’m not yet ready to share the concept, but it’s a story about two teenagers who have nothing in common and find themselves unexpectedly connecting. And together they help each other through a tough time. It’s my favorite thing I’ve ever written, so I’m super terrified about it coming out into the world. 
 
Sì! non sono ancora pronta a condividere il concetto ma è la storia di due ragazzi che non hanno nulla in comune e si ritrovano inaspettatamente a legarsi. E insieme si aiutano a vicenda durante un momento difficile. È la storia che ho scritto che mi piace di più e per questo sono super terrorizzata che esca nel mondo.
______
 
Il blogtour continua su
 
9 Maggio - 1° Tappa: Presentazione + Incipit, Liber Arcanus
10 Maggio - 2° Tappa: Recensione in anteprima, Oh Ma Che Ansia
11 Maggio - 3° Tappa: Intervista all'autrice, Bookish Advisor
12 Maggio - 4° Tappa: Estratto, My Crea Bookish Kingdom
13 Maggio - 5° Tappa: Pancake a colazione, Il colore dei libri
14 Maggio - 6° Tappa: Somebody/Nobody, Everpop
15 Maggio - 7° Tappa: Playlist, Words of Books
 
 
Inoltre partecipando al blogtour potrete partecipare vincere una copia cartacea di Dimmi tre segreti! Come fare? Seguite le regole e compilate il form di seguito!
 
Regole obbligatorie:
– Compilare il form, qui vi si chiederà di:
1) Lasciare un indirizzo email;
2) Diventare followers dei blog dell'iniziativa se non lo siete già;
3) Commentare tutte le Tappe del Blogtour;

Optional:
– Condividere i post su Facebook e Twitter;
– Condividere l'iniziativa su qualsiasi altro social;
– Seguici su le nostre altre piattaforme (Instagram, Twitter, Facebook Fan Page; Ect.);
 
I link di condivisione vanno insieriti nel form, lo stesso vale per la email!
Vi preghiamo di lasciare commenti validi, ovvero che siano di senso compiuto e che ci facciano capire che avete di fatto letto i post.
 
 

 
a Rafflecopter giveaway


Il GA termina alla mezzanotte del 18 Maggio!


- A presto Susi




24 commenti:

  1. Bellissima intervista ♡
    Chissà che emozione deve essere stato per te parlare con lei ♡.♡
    Julie sembra molto simpatica e autoironica e sapere che c'è un po' di lei nella storia mi ha incuriosita ancor di più!!!
    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Lettori Fissi: Rosy Palazzo
    email: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google+: Rosy Palazzo
    Non ho Twitter! 
    Grazie mille per questa fantastica opportunità ♡

    RispondiElimina
  2. Oddiooo che bella intervista, lei mi piace e' molto semplice e sicura di se!!
    Non vedo l'ora di leggerlo, non sto nella pelle!!
    💙💙💙💙

    RispondiElimina
  3. una delle tappe che preferisco è proprio questa l'intervista con la scrittrice si scoprono sempre tante cose..

    RispondiElimina
  4. Complimenti per l'intervista! Mi sono emozionata! Mi sono piaciute le risposte soprattutto quando ha detto che il libro si basa sulle prime perdite e sul primo amore. Mi piace anche il lato del suo carattere fanciullesco che si nota nelle risposte. Bravissima! Divento sempre più curiosa 😍

    RispondiElimina
  5. Come dico sempre amo la tappa dove c'è l'intervista.si scoprono così tante piccole cose di vita vera sull'autore/ce :-)

    RispondiElimina
  6. bellissima intervista, si capisce sempre di più di un libro dalle parole dell'autrice.

    RispondiElimina
  7. Bellissima intervista. Mi è piaciuto soprattutto com'è nata l'idea per il libro: un modo per ritornare adolescente e quindi per ripensare a quello che le era successo, per processare il tutto. E dopo queste "rivelazioni" sono ancora più curiosa di leggere Dimmi tre segreti!

    RispondiElimina
  8. Intervista davvero bella, sto proprio leggendo il libro e gia' lo trovo fantastico!

    RispondiElimina
  9. Carinissima l'intervista proprio come l'autrice, è sempre bello conoscere chi ha scritto un libro che tanto vorresti :) Sono un'adolescente anche io e la pensiamo allo stesso modo riguardo a molte cose! Sono anche molto curiosa per il suo prossimo romanzo!! *-*

    RispondiElimina
  10. Le tue interviste sono sempre meravigliose! E l'autrice è davvero fantastica! Non vedo l'ora di scoprire qualcosa in più riguardo il suo nuovo romanzo!

    RispondiElimina
  11. Con questa intervista mi hai incuriosito ancora di più*-*

    RispondiElimina
  12. Ma che bella intervista! Ottimo metodo creare personaggi che rispecchiano il carattere che avremmo voluto avere,ma allo stesso tempo dare loro qualcosa di nostro ♡

    RispondiElimina
  13. Intervista molto carina!Che bello sapere cose inedite e particolari su libro e personaggi

    RispondiElimina
  14. Penso che quasi tutti gli adulti a volte vorrebbero tornare ad essere sedicenni! Che carini i suoi figli che già fanno il caffè ^.^ sarà perchè a me non piace, ma io il caffè non lo so fare XD

    RispondiElimina
  15. Quanto mi è simpatica questa autrice *__* Bellissima intervista e a quanto pare, siamo tutti pazzi per Ethan XD

    RispondiElimina
  16. Ha parlato molto di sé e ne sono colpita - non so se io sarei mai stata in grado di ammettere così semplicemente che scrivere Tell me three things è servito da "terapia" per gli avvenimenti della sua vita.
    Sono molto, molto colpita.
    Comunque mi ha fatto ridere il suo primo "segreto": anche io smaniavo per fare il caffè da piccola. xD

    RispondiElimina
  17. che bell'intervista! poi lei mi è sembrata, dalle sue risposte, molto dolce. sto per iniziare a leggere il libro! non resisto più! <3

    RispondiElimina
  18. Davvero molto bella l'intervista, si capisce sempre qualcosa in piu sul libro e su chi l'ha scritto.lei sembra molto dolce..molto carino il suo primo segreto!

    RispondiElimina
  19. Bella intervista, lei è un'autrice a mio avviso fantastica..

    Ora "moriremo" per la curiosità di sapere di più sul prossimo libro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahha di sicuro! Sono troppo curiosa!

      Elimina
  20. Una bellissima intervista, sembra una bravissima autrice. bello mi sta piacendo molto questo libro

    RispondiElimina
  21. Complimenti per l'intervista, Susi! :D Mi è piaciuto molto il fatto che l'autrice abbia detto di aver affrontato la scrittura di questo libro nello stesso como in cui ha affrontato quella dei suoi romanzi Adult (che non conoscevo, adesso vado subito a cercare le trame!). Non sopporto quando un libro YA viene scritto in modo troppo semplicistico. Ahaha Adesso sono super curiosa di scoprire come sarà questo nuovo romanzo con la protagonista appassionata di meccanica quantistica! XD

    RispondiElimina
  22. Bell'intervista :D
    Questo libro mi ispira sempre più :)

    RispondiElimina
  23. bellissima intervista, complimenti =)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono l'anima del blog