martedì 14 ottobre 2014

Recensione: Die For Me di Amy Plum

Recensione in anteprima

Titolo: Die For Me
Autore: Amy Plum
Serie: Revenants #1
Editore: DeAgostini
Trama: Quando i genitori di Kate e Georgia muoiono in un incidente stradale, la vita delle due sorelle viene stravolta e le ragazze sono costrette a trasferirsi a Parigi dai nonni. L’unico modo che ha Kate per soffocare il dolore è rifugiarsi tra le pagine dei libri che ama di più. Fin quando non incontra Vincent.
Bello, misterioso e affascinante, Vincent scioglie a poco a poco il ghiaccio attorno al cuore di Kate che si innamora perdutamente di lui. Ma Vincent non è un ragazzo come gli altri: è un Revenant, un vero e proprio angelo custode, destinato a sacrificare la propria vita per salvare le anime in pericolo, e a risvegliarsi tre giorni dopo la morte, in un circolo senza fine.
Kate si ritrova quindi davanti a una scelta difficilissima: proteggere ciò che rimane della sua esistenza e della sua famiglia... oppure rischiare tutto per un amore impossibile?


La mia recensione

Voto: 4 Stelle

Scrivere questa recensione non sarà impresa facile non solo perché ho amato il libro ma perché in questa rilettura in Italiano, lessi il libro nel lontano 2011 in Inglese, ho amato il libro molto di più rispetto la prima volta.

Partiamo dall'inizio: Die For Me è un Urban Fantasy ambientato nella città più romantica del mondo, e sarei una scema a negare l'importanza che questo gioca sugli eventi del libro, rivestendo di storia ogni passaggio, di quella magia che solo le città come Parigi sono capaci di creare impregnando ogni luogo e immagine descritta di incanto e meraviglia unici.

La città essendo descritta da chi ci vive realmente ha reso l'approccio della protagonista Kate alla città unico ed estremamente vero e tangibile, ma non è solo questo che affascina il lettore e lo avvicina alla storia, la protagonista stessa, le descrizioni delle emozioni e sensazioni sono tutte caratterizzate da uno studio approfondito dove nulla è lasciato al caso a partire dalla storia tipica della Francia, gli approfondimenti d'arte che al contrario di rendere la storia 'pesante' la rendono interessante e affascinante, la descrizione dei singoli café dove la protagonista ama passare i pomeriggi leggendo, i musei dove è facile perdersi nei colori delle tele di diversi pittori sono così veri che ti sembra di vivere insieme alla protagonista facendoti morire dalla voglia di rivedere Parigi o andarci per la prima volta per provare dal vivo le stesse sensazioni.

Kate è la nostra protagonista, una ragazza distrutta dal dolore per la perdita dei genitori che cerca di ricostruirsi una vita a Parigi quando un giorno incontra Vincent, un gentiluomo d'altri tempi che volente o nolente sconvolgerà il precario equilibrio della ragazza trascinandola nel mondo d'avventura e di pericoli dei Revenants, non morti votati al sacrificio per salvare delle anime innocenti. Insicura, ed incredibilmente timorosa di poter perdere il controllo ma soprattutto impaurita dei sentimenti che potrebbe provare per lui Kate cercherà di stare alla larga da Vincent ma quando capirà che i suoi sentimenti per il ragazzo francese sono ramificati nel suo cuore non potrà tirarsi più indietro e incomincerà a vivere ancora per davvero, accettando il suo amore per Vincent e ricambiare i suoi sentimenti anche se questo significa rischiare anche la sua stessa vita.

Vincent, non si può leggere di questo libro senza pensare una singola volta dove poter trovare il proprio cavaliere pronto a tutti per te, a sacrificare la sua stessa natura per la ragazza che ama, per la ragazza che ha dato nuovo senso d'essere alla sua vita.

Il fascino di Vincent si riscontra soprattutto nella sua dolcezza: mentre i lineamenti forti, capelli scuri e due occhi penetranti lo rendono a prima vistar scontro e sexy da morire nella sua aria da bad boy in realtà nasconde un carattere romantico che farà sciogliere anche il più gelido dei cuori.

Non posso mancare di menzionare Jules perché rimane uno dei miei personaggi preferiti: pittore, spirito ribelle che incarna alla perfezione l'animo dell'artista Francese, in più la spericolatezza e l'altruismo che fanno di lui un Revenant lo rendono un personaggio di cui è facile rimanere affascinati.

Il mondo della Plum è senza ombra di dubbio il più originale Urban Fantasy che si possa incontrare nel genere YA dopo il boom di successo da Twilight in poi, dimenticate i vampiri e licantropi i Revenants, zombies rivisitati ad hoc, vi incanteranno e vi stupiranno nel migliore dei modi per rimanere per sempre nei cuori delle lettrici come una delle serie più originali mai create.

Il punto di forza dell'autrice risulta sicuramente nell'accuratezza con cui tutto viene rivestito di dettagli che non spavento il lettore ma che lo mettono a proprio agio all'interno della storia.

Il tutto viene candito da uno stile unico. Le emozioni descritte, gli stati animo della protagonista ma anche di tutti i personaggi che la circondano sono facilmente percepibili dal lettore che si mette nei suoi panni con facilità.

La Plum non è solo un'ottima ricamatrice di una trama pazzesca, dalla storia all'arte, dai sentimenti alla pura e vera azione e combattimenti ma è anche una grande realizzatrice di un percorso emotivo da parte della protagonista che è solo all'inizio: Kate ha finalmente accettato la morte dei genitori e che la vita continua e che non è da sola ma che è circondata da tantissime persone che sono lì con lei per dalle forza e sostegno.

Ma Die For Me è solo il primo libro di una trilogia, abbiamo conosciuto i nostri eroi e le loro caratteristiche, abbiamo sondato il campo minato tracciato dai loro nemici e le battaglie che si prospettano all'orizzonte sono ancora tante e non vedo l'ora di continuare quest'avventura con i personaggi creati dalla Plum in un crescendo di emozioni che sono sicura arriveranno a nuovi apici di libro in libro.

4 Stelle ad un magnifico romanzo che gli amanti del Fantasy non possono perdere!
- A presto Susi

12 commenti:

  1. Avevo preso una bella decisione, responsabile tra l'altro. Mi ero detta: "Cerchiamo di ignorare queste nuove uscite" e Die for me era tra quelle. Mi ero convinta che non mi interessasse e che avrei trovato confermata di ciò nelle recensioni.
    Dopo aver letto la tua, mi vedo costretta ad aggiungerlo alla mia wishlist. >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo so cosa significa. ..xD ma Die For Ne è davvero carino e unico nel suo genere :)

      Elimina
  2. Non è possibile ahahah salvate la mia wishlist!

    RispondiElimina
  3. Che recensione sentita Susi, bellissima! ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww *-* è davvero un libro carino ♡

      Elimina
  4. Sempre più felice di aver comprato Die for me con il buono del Libraccio :D Susi, hai scritto una recensione molto entusiasta! Mi hai fatto venire voglia di accantonare la lettura di Attraverso il fuoco e tuffarmi subito in Die for me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahah xD spero ti piaccia tanto quanto l'ho amato io *-*
      Attraverso il fuoco vorrei leggerlo anche io ma aspetto qualche altro parere prima di comprarlo xD

      Elimina
  5. Questa recensione mi ha invogliata a provare questa ennesima saga...ma come si fa!? Ne ho già un sacco iniziate e una montagna di altri libri da leggere! Devo resistere alla tentazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le serie non finiranno mai...mi sa che ne ho tante mai portate a termine ma escono sempre nuovi libri che è difficile rimanere al passo coi tempi :(

      Elimina
  6. Scusatemi ho una domanda...premetto che non ho letto il libro solo che leggendo la trama e alcune recensioni mi sembra simile alla saga Fallen ( non so se l'avete letta, se non l'avete letta dovete leggerla perchè è molto molto bella) ... voi mi potete dire se è simile o meno?
    Grazie mille,
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna!
      Io ho letto anche la serie della Kate e ti posso assicurare che sono nettamente due storie separate. Potrebbe sembrare per via della natura dei revenants e delle vite passate di Luce ma non è assolutamente così.
      Ti invito a leggere questo primo libro, non te ne pentirai!

      Elimina

I vostri commenti sono l'anima del blog