martedì 4 aprile 2017

Recensione: Passenger di Alexandra Bracken

Nuova Recensione!

Titolo: Passenger
Autore: Alexandra Bracken
Serie: Passenger #1
Editore: Sperling&Kupfer
Trama: In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all'improvviso in un mondo sconosciuto, ha un'unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un'abilità di cui lei ha sempre ignorato l'esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell'oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado di salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.


La mia recensione
Voto: 4,5 Stelle

Passanger di Alexandra Bracken è in assoluto uno di quei libri che non vedevo l'ora di leggere e che ho aspettato uscisse in italiano per dedicarmici. Molti di voi sanno che la maggior parte delle letture che faccio durante l'anno è in Inglese ma è bello anche aspettare e godersi un bel libro nella propria lingua, tanto più quando la casa editrice Sperling & Kupfer ha deciso di pubblicare entrambi i libri della duologia della giovane autrice americana a distanza di un mese l'uno dall'altro, una vera manna dal cielo per tutti quei lettori onnivori che dopo aver finito questo volume avranno iniziato a contare i giorni che li separano dall'uscita di Traveller, secondo e conclusivo volume della serie.

Non so voi ma uno dei temi che più amo leggere nei YA Fantasy sono i viaggi nel tempo! Ho collezionato un'infinità di libri e letture per questo tema e appena ho scoperto che il libro della Bracken cadeva a fagiolo l'ho inserito subito nella TBR.
Ma cosa rende Passenger diverso dagli altri? La Bracken riesce con semplicità immane a rielaborare il tema visto e rivisto in un modo nuovo, rivoluzionario grazie ad una narrazione coinvolgente e ricca di mistero che tiene sulle spine il lettore, e che lo porta ad essere incuriosito sempre di più capitolo dopo capitolo perché non tutto è semplice come sembra.

La protagonista della storia è la giovane Etta, ragazzina di diciassette anni che da un giorno all'altra viene catapultata in un mondo magico di cui non conosceva l'esistenza. Ragazza tenace, testarda, dal cuore puro e sentimenti nobili pronta a buttarsi a capofitto nel pericolo pur di salvare le persone che tiene a cuore e che ama.
Lei è uno di quelle eroine che ti fanno venir voglia di vivere un'avventura tutta tua e di aver un pizzico dl loro coraggio per avere la forza di mantenere le nostre certezze e posizioni. Non è solo un magnifico personaggio a tutto tondo che compie un bellissimo processo di crescita all'interno del romanzo ma è anche un bellissimo modello di comportamento per i giovani lettori perché Etta non dà aditi ai pettegolezzi e pregiudizi, pensa unicamente con la sua testa ed è più che pronta a farsi guidare dal cuore piuttosto che aspettare che sia il principe azzurro a cercare lei. Più eroine come lei dovremmo leggere nei romanzi, eroine che sono sicure di loro stesse e che sono pronte a mettersi in gioco e crescere.

Ma Ella non è la sola protagonista della storia, divide il PoV con Nicholas ovvero il più bel protagonista maschile che abbia letto negli ultimi anni. Quando si parla di eroi romantico di solito ci si dimentica della corrente letteraria e si pensa al personaggio che farebbe di tutto per l'amata ma il nostro Nicholas, invece, incarna alla lettere le caratteristiche del perfetto eroi romantico: onorevole, fidato, pronto a dare la vita per una giusta causa, e per l'amore della sua vita.
Sentire parlare questo personaggio di altri tempi mi ha emozionato come solo pochi personaggi sanno fare, onore, amore, fiducia, rispetto si fondono per creare il perfetto modello di uomo che la ragazze vorrebbero, non il principe dall'armatura lucente ma l'uomo comune pronto a dar tutto per le cause che ritiene giuste.
Bello, romantico in tutti i sensi e l'eroe che vorrei come compagno d'avventura. Punto bonus in più per un personaggio che non cade negli stereotipi di genere ma che li reinventa.

Ai protagonisti si uniscono una serie di personaggi secondari, alcuni meglio delineati di altri ma tutti affascinanti da leggere da Alice al capitano Hall, da Rose a Sophia e così via per dar vita ad un ottimo mix di antagonisti, spalle e amici da affiancare ai due protagonisti principali.

Una storia incalzante grazie ad una mitologia che si sviluppa da un semplice tema, quello dei viaggi nel tempo, ma che pagina dopo pagina si evolve e si fa più complesso: intrighi, linee temporali che si incrociano, oggetti misteriosi e segreti da rivelare. Per ora siamo solo all'inizio ma ho amato come è riuscita per ora l'autrice a dare la sua unica spiegazione dell'effetto butterfly (il cambiamento di un evento passato e le sue influenze sul futuro) in modo da essere davvero rivoluzionario e intrigante ed emozionante da leggere.

Lo stile della Bracken è accattivante ed entusiasmante capace di tenere il lettore incollato alle 300 e più pagine del romanzo.

Menzione d'onore alle epoche storiche che vengono rivisitate dall'autrice che rivelano grande ricerca di dettaglio e analisi storica, senza dimenticare una precisa verità storica capace di dar vita ai personaggi di epoche passate.

Una pecca del romanzo è relativa al personaggio di Etta che nei primissimi capitoli mi sembra estremamente diverso dalla ragazza che poi impariamo a conoscere e alla mancanza di un certo tipo di coinvolgimento emotivo, avrei preferito che ci fosse più tensione.

Grandi aspettative per il seguite che arriverà tra solo 15 giorni!

4,5 Stelle


- A presto Susi
 

1 commento:

  1. Questo libro m'ispira davvero tanto perché anch'io amo la tematica dei viaggi nel tempo, ma ho deciso di aspetatre a leggerlo sino a Tempo di libri in cui comprerò sia questo sia Traveller!

    RispondiElimina

I vostri commenti sono l'anima del blog