giovedì 3 ottobre 2013

Recensione: Sweet Evil di Wendy Higgins

Nuova recensione YA

Titolo: Sweet Evil
Autore: Wendy Higgins
Serie: The Sweet Trilogy #1
Editore: Inedito in Italia
Trama: Abbraccia il Proibito 

E se ci fossero ragazzi le cui vite dipendono letteralmente dal essere cattive influenze? 

Questa è la realtà per i figli e figlie degli angeli caduti. 
Anna Whitt, ragazza del Sud dal cuore tenero, è nata con il sesto senso di vedere e sentire le emozioni delle altre persone. È consapevole della battaglia dentro di lei, un inspiegabile attrazione verso il pericolo, ma non è fin quando compie sedici anni e incontra l'affascinante Kaidan Rowe che scopre la sua terrificante discendenza e la sua forza di volontà è messa alla prova. Lui è il ragazzo di cui tuo padre ti avvertito. Se solo qualcuno avesse avvertito Anna. 

Forzata ad affrontare il suo destino, Anna abbraccerà la sua aureola o le sue corna?


La mia recensione

Voto 3 Stelle

Era da tanto che non leggevo un classico YA e Sweet Evil è quello che viene definito un YA in tutto e per tutto.

Dopo tanti Romance, soprattutto New Adult, un caro e vecchio YA che fosse semplice, scorrevole e appassionante era proprio quello che mi serviva.

Primo libro di una trilogia Sweet Evil è quello che molti considerano l'ennesimo libro sugli “angeli”, diciamo che dopo il boom di tre anni fa il soggetto in questione per me aveva perso tutte le attrattive ma capita sempre che qualcuno ti consigli un libro che parli di angeli, l'anno scorso è stato il caso di Angelfall e quest'anno è toccato al libro di Wendy Higgins.

Il libro rielabora in una nuova chiave gli elementi tipici degli angeli caduti e della loro progenie con gli esseri umani, i Nephilim, e di come quest'ultimi siano costretti a lavorare per i loro genitori.

La nostra protagonista Anna è una eroina dal tipico cuore nobile e che non ucciderebbe neanche un ragno, una ragazza dalla tipica sindrome da brava ragazza, che si innamora del bad boy e che si illude di poterlo portare dalla parte del bene e ricambiare i propri sentimenti.
Anna si trova a vivere una vita completamente nuova dopo la scoperta della sua vera natura, quindi le sue incertezze e dubbi sono più che comprensibile, soprattutto se questi riguardano il ragazzo che le ha rivelato la sua vera natura e di cui si è innamorata perdutamente andando anche contro le regole che vietano rapporti tra Nephilim.
È una tipica ragazzina da YA, tanto che più di una volta sarei voluta entrare nel libro per darle una sberla per farla svegliare!

Kaiden, il tipico ragazzaccio, musicista e portatore indiscusso di lussuria e passione, è a mio avviso uno dei personaggi più riusciti di tutto il libro. Coraggioso, tenace, e incredibilmente affascinante e che si rivela, nonostante tutto, dolce e sensibile.
Ho amato ogni scena con lui presente, forse uno dei motivi per cui ho amato leggere il libro è stata la sua presenza.

Tanti personaggi secondari: Jay l'amico del cuore, Kope il ragazzo affascinate e dall'animo sincero e puro, Ginger e Marna le due ragazze casiniste della compagnia e Patti la madre amorevole e piena di attenzione e affetto.

Il libro si svolge come nel più comune YA, una ragazzina innocente si trova a convivere con la sua natura speciale e a vivere il mondo in un completo nuovo ambiente e nuove amicizie.
Si parte dal rifiuto e difficoltà di integrazione all'accettazione della nuova natura, imparando a fare i conti con le diversità che la caratterizzano, il tutto reso ancora più difficile a causa di uno degli amori più proibiti che si sia mai visto in YA.

La Higgins ha uno stile molto semplice e accattivante che ti porta a divorare il libro in pochissimo tempo (lo consiglio infatti a chi si vuole cimentare nella lettura in lingua Inglese), la storia è accattivante e ti trascina completamente nel mondo dei protagonisti.

Sweet Evil è indubbiamente un libro cosparso interamente dall'amore giovanile: romanticismo, primi amori, primi baci e prime esperienza sono presenti, ma la parte che più lo rende speciale sono scene piccanti e baci sensuali, ma non fraintendetemi non c'è assolutamente nulla di volgare, leggere un YA sexy ha il suo fascino.

Forse l'unico aspetto che non mi ha convinto tantissimo della storia sono le tematiche molto scottanti che vengono trattate, droga, abuso di alcol, sesso. Non amo leggere di questi temi in generale e tanto più non amo leggerli in un YA anche se con la trama creata cadono a pennello.

Il finale non è dei più felici ma come ci siamo ripetute io e le mie amiche durante la lettura “c'è sempre Sweet Peril che ci aspetta”.

Lo consiglio caldamente a chi vuole leggere uno YA leggero, dove il tema degli angeli è trattato con cura ed originalmente e, soprattutto, lo consiglio a chi vuole innamorarsi completamente e perdutamente dell'ennesimo fictional character.

3 Stelle

- A presto Susi

4 commenti:

  1. Bella recensione Susi! Io vorrei leggerlo, ma dopo aver provato a leggere Clockwork Princess in lingua originale ho rinunciato :( . Spero che arrivi anche in Italia prima o poi. Ciao Cassandra e Tessa del blog viveremillevite.blogspot.it
    p.s. Abbiamo pubblicato la cover di questo libro nella nostra rubrica Cover Love, ci farebbe piacere se nei commenti mettessi un link a questa tua recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tessa! Il libro come ho detto è molto semplice, e rispetto allo stile della Clare è ideale per chi vuole leggere per la prima volta in lingua.
      Appena ho tempo passo dal blog a lasciare il link!

      Elimina
    2. Scusate la mia ignoranza ma la serie è arrivata in Italia???

      Elimina
    3. Scusate la mia ignoranza ma la serie è arrivata in Italia???

      Elimina

I vostri commenti sono l'anima del blog